Alessandra Bencini (Firenze, 5 febbraio 1969) è una politica italiana.


== Biografia ==


==== Elezione a senatore ====
Nel 2013 viene eletta senatrice della XVII Legislatura della Repubblica Italiana nella circoscrizione Toscana per il Movimento 5 Stelle.
A seguito delle sue dimissioni dal Senato insieme a quattro colleghi: Maurizio Romani, Maria Mussini, Laura Bignami e Monica Casaletto, avvenute per solidarietà con i colleghi espulsi, viene a sua volta espulsa dal Movimento 5 Stelle.
Aderisce insieme alla senatrice Monica Casaletto alla componente del gruppo misto "Italia Lavori in Corso" (ILIC) dei 4 senatori espulsi capeggiati da Luis Alberto Orellana (Lorenzo Battista, Fabrizio Bocchino, Francesco Campanella (politico) oltre l'ex GAPP ed ex M5S Paola De Pin) e non al Movimento X (MX) dei colleghi senatori dimissionari. A novembre 2014, lascia con Orellana la componente per ritornare nel Misto, avvicinandosi alla maggioranza.
Successivamente alla sua espulsione, insieme ad altri parlamentari espulsi o fuoriusciti dal Movimento, ha proseguito nel versamento di metà dello stipendio e parte della diaria ad associazioni benefiche, così come imposto dal regolamento del gruppo parlamentare del M5S.
Il 16 luglio 2015, assieme al collega Maurizio Romani, anch'esso espulso dal Movimento 5 Stelle, durante una conferenza stampa alla Camera dei Deputati ha annunciato la sua adesione all'Italia dei Valori.
Il 5 agosto 2015, infatti, Bencini e Romani hanno costituito al Senato la componente del gruppo misto Italia dei Valori, a cui hanno poi aderito entrambi, entrando così in maggioranza e votando tutti i provvedimenti del Governo Renzi.


== Voci correlate ==
Eletti al Senato della Repubblica nelle elezioni politiche italiane del 2013
Elezioni politiche italiane del 2013
XVII Legislatura della Repubblica Italiana
Movimento 5 Stelle


== Note ==


== Collegamenti esterni ==
Alessandra Bencini, su Senato.it - XVII Legislatura, Parlamento italiano.

, Wikipedia

Condividi