Angela D'Onghia (Bari, 26 gennaio 1962) è un'imprenditrice e politica italiana, dal 28 febbraio 2014 Sottosegretario di Stato del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca nel Governo Renzi.
È presidente della Nocese Manifatture Srl, società che opera nel settore dell'abbigliamento, ed è senatrice della XVII Legislatura aderente al gruppo parlamentare Per l'Italia.


== Biografia ==
Entrata da giovane nell'azienda fondata dalla madre negli anni '50, la Nocese Manifattura, a soli 25 anni, assume la carica di amministratore unico dell'azienda e nel 1988 costituisce la Nocese Manifatture Srl. Dopo aver ricoperto le cariche di consigliere e di amministratore delegato, nel 2006 ne diviene presidente. È proprietaria del marchio Harry e Sons.
Nel 1992 le viene assegnato il premio Antigone per il ruolo di protagonista nello sviluppo imprenditoriale femminile e nel 1997 il Premio Noci, assegnato a uomini e donne che si siano distinti per l'attività di valorizzazione del territorio. A marzo 2011 ha ricevuto il premio Unione Cristiana Imprenditori Dirigenti per l'impegno profuso come imprenditrice pugliese nella diffusione di valori finalizzati al bene comune.
Dal 2011 è presidente della Sezione Moda della Confindustria Bari-B.A.T.
Nel 2013 è candidata in Puglia nella lista Con Monti per l'Italia alle elezioni politiche del 24 e 25 marzo per il Senato e viene eletta senatrice della XVII Legislatura.
Il 10 dicembre 2013 abbandona Scelta Civica e aderisce al neo partito di Mario Mauro Popolari per l'Italia, passando al gruppo parlamentare Per l'Italia di cui è segretario d'Aula.
Dal 28 febbraio 2014 è sottosegretario di stato al Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca nel Governo Renzi. Tra le deleghe a lei assegnatele vi è in particolare quella sull'alternanza scuola-lavoro e quella sulla promozione della cultura scientifica.
Il 18 dicembre 2014 contestualmente allo scioglimento del gruppo Per l'Italia, a causa della fuoriuscita di molti dei suoi membri, aderisce assieme all'altro senatore del suo stesso partito Mauro al gruppo parlamentare Grandi Autonomie e Libertà.
Il 3 giugno 2015 abbandona il suo partito, vista la scelta del leader Mario Mauro di passare all'opposizione, tuttavia rimane nel gruppo GAL, restando nella maggioranza di governo.


== Onorificenze ==


== Note ==
^ Angela D'Onghia di Scelta civica con Monti eletta al Senato in Puglia, Bari Tooday, 2 aprile 2013
^ CONFINDUSTRIA BARI E BAT, ECCO I NUOVI PRESIDENTI DI SEZIONE - Gazzetta Economica.
^ Quirinale - D'Onghia Angela Cavaliere del Lavoro - Data del conferimento:


== Voci correlate ==
Scelta Civica


== Collegamenti esterni ==
Sito personale di Angela D'Onghia.

, Wikipedia

Condividi