Laura Bianconi (Roma, 28 maggio 1960) è una politica italiana, è stata presidente pro tempore dei senatori del Nuovo Centrodestra.


== Biografia ==
Ha conseguito la maturità artistica ed è Capodipartimento regionale alla Sanità per la Regione Emilia-Romagna.


=== Attività politica ===
All'inizio della sua attività politica, aderisce alla Democrazia Cristiana (1980). Dal 1990 al 1995 è Consigliere Comunale al Comune di Cesena, sua città di residenza.
L'attività politica di Laura Bianconi prosegue nel Senato della Repubblica. Nella XIV Legislatura (30 maggio 2001 – 27 aprile 2006) viene eletta con il sistema proporzionale nella Regione Emilia-Romagna, nella lista “Forza Italia”; si iscriverà poi all'omonimo Gruppo Parlamentare. Durante tale Legislatura, è componente delle seguenti Commissioni Permanenti del Senato della Repubblica: VII Commissione, ("Istruzione pubblica e Beni culturali"); XII Commissione ("Igiene e Sanità"); XIV Commissione ("Politiche dell'Unione europea), relativamente al periodo intercorrente dal 7 al 15 ottobre 2003; è inoltre componente della Commissione parlamentare per l'Infanzia.
Nella XV Legislatura (inaugurata il 28 aprile 2006) è stata nuovamente eletta nella Regione Emilia-Romagna, nella lista “Forza Italia” ed è stata componente della XII Commissione Permanente del Senato della Repubblica ("Igiene e Sanità") e, dal 12 ottobre 2006, della Commissione parlamentare per l'Infanzia.
Rieletta al Senato nell'aprile 2008 (XVI Legislatura) è tuttora membro della XII Commissione permanente del Senato "Igiene e Sanità".
In merito ai temi eticamente sensibili, Laura Bianconi sostiene una linea ispirata ai valori di riferimento della religione cattolica. Da segnalare il fatto che si è battuta strenuamente contro il Referendum del 12 e 13 giugno 2005 in materia di procreazione medicalmente assistita: in particolare, ella era tra i fautori dell'astensionismo, per evitare che fosse raggiunto il quorum, affinché tale consultazione fosse invalidata. Il Referendum è stato poi dichiarato nullo, in quanto si recò alle urne soltanto il 25,5% degli aventi diritto al voto (il quorum richiesto era quello della maggioranza degli aventi diritto).
Eletta senatrice per il PdL nel 2013 aderisce al gruppo costola del GAL.


=== L'adesione al Nuovo Centrodestra ===
Il 16 novembre 2013, con la sospensione delle attività del Popolo della Libertà, aderisce al Nuovo Centrodestra guidato da Angelino Alfano. Dal 18 novembre al 22 novembre 2013 è stata presidente pro tempore dei senatori del Nuovo Centrodestra. Dal 22 novembre è vice capogruppo vicario del Nuovo Centrodestra al Senato.
Nel settembre 2014 ha ricevuto gli onori delle cronache per aver firmato, assieme ad altri tre parlamentari dell'NCD, Giuseppe Esposito, Pietro Langella e Federica Chiavaroli, un ordine del giorno in cui si chiedeva di "Estendere il vitalizio anche in caso di scioglimento anticipato della legislatura".


== Voci correlate ==
Nuovo Centrodestra


== Note ==
^ L’addio al Pdl (in frantumi), rinasce Forza Italia
^ Senato della Repubblica: Composizione del gruppo NUOVO CENTRODESTRA
^ Berlusconi lancia Forza Italia E Alfano il Nuovo Centrodestra
^ Costituito gruppo 'Nuovo Centrodestra'. Bianconi e Costa presidenti pro tempore - Repubblica.it
^ Rischio voto anticipato, spunta il «salva-vitalizio», in La Stampa, 23/09/2014.


== Collegamenti esterni ==
Sito del Senato della Repubblica, senato.it.
Sito di Forza Italia, forzaitalia.it.
Pagina della Sen. Bianconi sul sito del Senato, relativamente alla XIV Legislatura, senato.it.
Pagina della Sen. Bianconi sul sito del Senato, relativamente alla XV Legislatura, senato.it.

, Wikipedia

Condividi