Vannino Chiti (Pistoia, 26 dicembre 1947) è un politico italiano, Ministro per le riforme istituzionali e i rapporti con il Parlamento dal 2006 al 2008 nel Governo Prodi II, Presidente della regione Toscana dal 1992 al 2000, vicepresidente del Senato della Repubblica dal 2008 al 2013.


== Biografia ==
Dopo aver compiuto studi classici, si laurea in filosofia, studioso della storia del cattolicesimo.
Nel 1970 diviene consigliere comunale a Pistoia, di cui è stato sindaco dal 1982 al 1985. Nel 1985 viene eletto consigliere regionale tra le file del Partito Comunista Italiano, del quale è stato capogruppo in Toscana, regione di cui è presidente dal 1992 al 2000 guidando una giunta di centro-sinistra.
Nel 1991 aderisce al Partito Democratico della Sinistra e ai Democratici di Sinistra nel 1998 (di quest'ultimo partito ha fatto parte della segreteria nazionale ed è stato nominato Coordinatore nazionale) e nel 2000 diviene sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri, con delega all'editoria. Nel 2001 viene eletto deputato e nel 2005 è stato coordinatore delle elezioni primarie dell'Unione. Al termine delle elezioni politiche del 2006, viene nominato Ministro per le riforme istituzionali e i rapporti con il Parlamento del secondo governo Prodi. Dopo essere stato eletto senatore alle successive elezioni, dal 6 maggio 2008 al 15 marzo 2013 è stato vicepresidente del Senato della Repubblica con 128 voti favorevoli.
Alle Elezioni politiche italiane del 2013 viene rieletto al Senato nella regione Piemonte.
Cattolico, ha pubblicato due libri sul rapporto tra religione e politica: Laici&Cattolici (Giunti, 2008) e Religioni e politica nel mondo globale (Giunti, 2011).


== Note ==
^ la Repubblica, Governo, Berlusconi ottimista, 6 maggio 2008.
^ Fede cattolica e politica nel libro di Vannino Chiti, iltirreno.gelocal.it. URL consultato il 23 aprile 2014.
^ Chiti: "L'imperativo del Pd? Battersi contro l'egoismo", xvileg.senatoripd.it. URL consultato il 23 aprile 2014.


== Altri progetti ==

Wikimedia Commons contiene immagini o altri file su Vannino Chiti


== Collegamenti esterni ==
Sito personale, vanninochiti.it.
Vannino Chiti, su Openpolis, Associazione Openpolis.
Scheda del Consiglio regionale della Toscana, consiglio.regione.toscana.it:8085.

, Wikipedia

Condividi